Fiab Maglie "il Ciclone"

Home » Lo statuto

Lo statuto

 

MIO_nuovo logo 2015

STATUTO “COMITATO CICLOATTIVI PER MAGLIE”

TITOLO I

FINALITA’ E DISPOSIZIONI GENERALI

Art. 1

Atto Costitutivo e Sede

E’ costituito il “Comitato Cicloattivi per Maglie”, che assume la forma giuridica di associazione non riconosciuta ed agisce in conformità delle vigenti Leggi.

Il “Comitato Cicloattivi per Maglie” ha struttura e contenuti democratici, ha durata illimitata, ha la propria sede in Maglie (LE) alla via Brindisi n. 9

Art. 2

Scopi

Il “Comitato Cicloattivi per Maglie”, in seguito chiamato Comitato, ha lo scopo di concorrere al miglioramento della mobilità cittadina, alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio storico, artistico, economico e naturale del territorio cittadino, con particolare riferimento al Centro Storico.

E’ apolitico, senza fini di lucro e si propone in generale quale attività istituzionale quella di sostenere uno sviluppo tecnologico ed economico della città di tipo ecosostenibile, promuovendo una serie di interventi diretti ad accrescere nei cittadini la cultura della bicicletta come normale mezzo di trasporto.

TITOLO II

I SOCI

Art. 3

Generalità

Possono diventare soci del Comitato tutti coloro che ne condividono le finalità su semplice richiesta scritta al Consiglio Direttivo.

Art. 4

Socio Onorario

Le persone, anche non associate, e gli Enti che abbiano contribuito con la loro opera assistenziale, morale, materiale e finanziaria alla realizzazione degli scopi e delle iniziative del Comitato o che abbiano acquisito speciali meriti con riferimento alle problematiche storiche, artististiche, sociali e culturali in genere che sono in sintonia con i principi dello Statuto, possono essere nominati Soci Onorari.

Art. 5

Iscrizioni

Per l’ammissione a Socio deve essere presentata domanda scritta al Consiglio Direttivo, che delibera nella prima riunione successiva alla data di presentazione.

L’esito della deliberazione deve essere comunicato al richiedente entro 15 giorni dalla data della riunione.

Nel caso di rigetto della domanda d’iscrizione, il Consiglio Direttivo, nella lettera di comunicazione all’interessato, deve fornire esplicita motivazione.

Art. 6

Doveri

L’iscrizione al Comitato comporta i seguenti doveri:

– osservare lo Statuto, nonché le deliberazioni delle Assemblee e di ogni altro Organo Sociale;

– versare la quota associativa annuale nei termini di tempo fissati dal Consiglio Direttivo.

Art. 7

Diritti

Ogni Socio in regola con i versamenti ha diritto a partecipare alla vita sociale.

Il voto nell’Assemblea è riservato a tutti i Soci.

Art. 8

Perdita della qualità di Socio

La qualità di Socio si perde:

– per dimissioni presentate per iscritto al Consiglio Direttivo;

– per espulsione per infrazioni particolarmente gravi o per ripetute sospensioni;

– per mancato versamento della quota associativa nei termini di tempo prescritto. In questi casi il Socio può essere riammesso purché versi le quote associative arretrate fino ad un massimo di tre anni.

TITOLO III

ORGANIZZAZIONE SOCIALE

Art. 9

Organi Sociali

Sono Organi Sociali:

– l’Assemblea dei Soci;

– il Consiglio Direttivo;

– il Coordinatore;

– il Vice Coordinatore;

– il Segretario;

– il Tesoriere;

– il Collegio dei Sindaci.

Art. 10

Durata e cumulabilità degli Organi Sociali

Gli Organi Sociali elettivi hanno la durata di tre anni ed i rispettivi titolari possono essere rieletti più volte, senza alcuna limitazione.

Le cariche sociali elettive ed a nomina diretta non sono cumulabili con altra carica ad eccezione di quella di Consigliere, che può essere cumulabile con quella di Segretario.

Art. 11

Cessazione da un Organo Sociale

La cessazione da un Organo Sociale, oltre che per ultimato periodo, può avvenire:

– per perdita della qualità di Socio, come previsto dall’articolo 8;

– per mancata partecipazione, senza giustificato motivo, per tre volte consecutive alle riunioni degli Organi cui appartiene il Socio.

Competente a dichiarare la decadenza è il Consiglio Direttivo, che delibera a maggioranza relativa dei presenti.

Art. 12

Assemblea

L’Assemblea è costituita da tutti i Soci, in regola con il pagamento della quota associativa dell’anno in corso, condizione indispensabile per avere diritto di voto.

E’ convocata dal Consiglio Direttivo ed è presieduta da un Presidente da eleggere di volta in volta tra i Soci estranei al Consiglio Direttivo ed al Collegio dei Sindaci.

Si riunisce in seduta ordinaria:

– ogni anno, entro il mese di febbraio per l’approvazione del bilancio preventivo e del conto consuntivo;

– ogni tre anni per la elezione del Coordinatore, del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Sindaci.

L’Assemblea può essere convocata in seduta straordinaria:

  1. a) su deliberazione del Consiglio Direttivo;
  1. b) su richiesta motivata dei Sindaci;
  1. c) per richiesta scritta e motivata di almeno un decimo dei Soci.

La seduta dell’Assemblea è valida:

  1. a) in prima convocazione, quando sia presente almeno la metà più uno dei Soci;
  1. b) in seconda convocazione, qualunque sia il numero dei Soci intervenuti.

L’Assemblea ha i seguenti compiti:

– elegge il Coordinatore;

– elegge i componenti del Consiglio Direttivo;

– elegge i componenti del Collegio dei Sindaci;

– approva il programma di attività proposto dal Consiglio Direttivo;

– approva il bilancio preventivo ed il conto consuntivo;

– approva la proposta di modifica statutaria di cui all’articolo 20 e di scioglimento di cui all’articolo 21.

Salvo i casi espressamente previsti nel presente Statuto, le deliberazioni sono prese a maggioranza relativa dagli intervenuti aventi diritto di voto.

Nelle deliberazioni di approvazione del bilancio ed in quelle che riguardano la loro responsabilità, gli amministratori (Consiglieri e Sindaci) non hanno voto.

E’ ammesso il voto per delega. Ciascun Socio non può avere più di una delega.

Art. 13

Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo è costituito da 5 Consiglieri eletti dall’Assemblea tra i Soci.

E’ presieduto dal Coordinatore che lo convoca ogni qualvolta lo ritiene opportuno e comunque ogni due mesi.

Il Consiglio deve inoltre essere convocato dal Coordinatore quando ne faccia domanda almeno la metà dei suoi membri.

Il Consiglio Direttivo ha i seguenti compiti:

– presiede alla gestione amministrativa e predispone il bilancio preventivo ed il conto consuntivo;

– stabilisce l’ammontare delle quote sociali e dei contributi a carico degli aderenti;

– determina il programma di lavoro in base alle linee di indirizzo contenute nel programma generale approvato dall’Assemblea, promuovendo e coordinando le attività, distribuendo i compiti, procurando gli strumenti ed autorizzando le spese occorrenti;

– dispone le erogazioni del fondo spese impreviste ed i passaggi di fondi da uno ad altro titolo di spesa preventiva;

– decide sull’ammissione e decadenza dei Soci;

– convoca l’Assemblea.

Art. 14

Coordinatore

Il Coordinatore è eletto dal Consiglio Direttivo.

Egli rappresenta il Comitato, firma gli atti ufficiali ed assume la capacità giuridica a stare in giudizio in via autonoma per gli atti medesimi. Adotta le decisioni d’urgenza che debbono essere ratificate dal Consiglio Direttivo, nella prima riunione successiva.

Il Coordinatore:

– convoca e presiede il Consiglio Direttivo;

– promuove, segue e controlla le attività, secondo le deliberazioni del Consiglio Direttivo, nonché tutte le attività non in contrasto con le norme di Legge e conformi ai principi statutari che sotto il nome del Comitato sono sorte e sorgeranno;

– nomina e revoca il Segretario, sentito il parere del Consiglio Direttivo;

– firma la corrispondenza.

Il Coordinatore cessa dalla carica ai sensi dell’articolo 11 e decade qualora non ottemperi a quanto disposto nell’articolo 13.

Art. 15

Vice Coordinatore

Il Vice Coordinatore è eletto dal Consiglio Direttivo.

Coadiuva il Presidente e collabora con lui con continuità, in modo da poterlo sostituire nel caso d’assenza, impedimento ovvero in caso di decadenza dalla carica ai sensi dell’ultimo capoverso dell’articolo 14.

Art. 16

Segretario

Il Segretario:

– coadiuva il Presidente nelle sue funzioni;

– provvede alle varie incombenze organizzative ed amministrative;

– partecipa, in qualità di relatore, alle riunioni del Consiglio Direttivo con voto consultivo a meno che non rivesta anche la carica di Consigliere.

Art.17

Tesoriere

Il Tesoriere:

– predispone lo schema dei bilanci preventivo e consuntivo;

– cura la tenuta dei registri e della contabilità e la conservazione della documentazione relativa;

– provvede alla riscossione delle entrate e al pagamento delle spese.

Art. 18

Collegio dei Sindaci

Il Collegio dei Sindaci è costituito da un Presidente, da due Sindaci effettivi e da due Sindaci supplenti, eletti dall’Assemblea Ordinaria.

Il Collegio dei Sindaci:

– ha il controllo sulla gestione economico-finanziaria;

– prende in esame il conto consuntivo predisposto dal Consiglio Direttivo ed ne esprime il parere all’Assemblea Ordinaria;

TITOLO IV

ELEZIONI

Art. 19

Frequenza ed epoca di svolgimento – Maggioranza valida

Le elezioni per il conferimento delle cariche sociali avvengono ogni tre anni, entri il mese di marzo.

Per tutte le elezioni alle cariche sociali, è valida la maggioranza relativa.

In caso di parità di voti, è eletto alla carica sociale corrispondente il più anziano d’età.

In caso di vacanza di un membro del Consiglio Direttivo ovvero del Collegio dei Sindaci, subentra, rispettivamente, il primo dei non eletti ed il supplente più anziano ovvero, in mancanza, si procederà ad indire nuove elezioni per la sua sostituzione.

TITOLO V

DISPOSIZIONI FINALI E TRANSITORIE

Art.20

Modifiche statutarie

Le proposte di modifica allo Statuto possono essere presentate all’Assemblea da uno degli organi o da almeno un quinto dei soci. Le relative deliberazioni sono approvate dall’Assemblea con il voto favorevole della maggioranza assoluta dei soci.

Art. 21

Scioglimento e messa in liquidazione

Lo scioglimento del Comitato può essere richiesto dal Consiglio Direttivo o da almeno un decimo dei Soci e deliberato dall’Assemblea.

Le eventuali rimanenze attive di cassa saranno devolute ad associazioni di volontariato scelte dall’Assemblea


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: