Fiab Maglie "il Ciclone"

Home » 2019

Yearly Archives: 2019

Articoli recenti

Annunci

VENI, VIDI, BICI

Quella che segue è una selezione delle oltre 270 foto realizzate dal nostro Carlo Gatto in occasione del viaggio dei Ciclonici lungo la Via Appia Traiana, dal 10 al 12 maggio 2019


Annunci

Amati Giri Ciclici – 28.04.2019

Le immagini sono state spostate nell’ARCHIVIO FOTO

Amati Giri Ciclici – 31.03.2019

Le immagini sono state spostate nell’ARCHIVIO FOTO

Lavori al casello

Amati Giri Ciclici – 03.03.2019

Le immagini sono state spostate nell’ARCHIVIO FOTO

“Bicitrenando”

Un piccolo componimento del nostro Franco Villani, dedicato alla nostra associazione ed in particolare ad una escursione estiva in terra di Leuca.

Buona lettura…


Bicitrenando

Era una bella giornata il cinque settembre,

come il nostro Salento ci regala sempre;

le bici scintillanti ai raggi del sole

sono quelle degli amici de “Il Ciclone”.

A pensare a quella passeggiata ancora tremo;

il percorso: Maglie-Leuca in bici e treno.

Ci aspetta una fatica per la scampagnata,

anche se la sosterremo solo per l’andata.

La volontà non manca, l’allegria nemmeno

le nostre bici contente filano senza freno.

Per stradoni di odorosa campagna soprattutto,

purtroppo c’è l’asfalto, ma non si può aver tutto.

C’è tanto da scoprire oltre all’ambiente

cose che sono scomparse dalla mente.

Ma rivedendole ci vien la commozione

pensando al tempo ch’è passato: che emozione.

Siamo tra Scorrano e Supersano

facciamo una sosta; ce la meritiamo;

ma niente è lasciato al caso: per il rinfresco

c’è l’ombra di un ulivo gigantesco.

Pedala e pedala siamo a Specchia

ci fermiamo presso una chiesetta vecchia;

è Santa Fumìa, nel mio dialetto specchiese

Sant’Eufemia, per quelli che non sono del paese.

A Lucugnano tra i palazzi baronali

rifiatiamo un poco noi e i nostri pedali,

che male c’è s’è solo per un pochino,

per prendere cornetto e cappuccino.

La salita di Alessano è impervia e dura

ma l’aria che si respira è molto pura.

Superata con fatica quella collina

di Ruggiano visitiam Santa Marina.

Tra poco arriveremo a Patù, già si intravede;

per vedere il monumento de “ Le Centopietre”.

Coraggio amici, la meta si avvicina

già si sente il profumo della marina.

Dopo tanto pedalare nel tempo che fu

ad aspettarci c’è uno splendido mare blu;

agli Archi di Leuca felici ci tuffiamo

e a malincuore dall’acqua ci stacchiamo.

Per Santa Maria di Finibus Terrae ripartiamo

con la visita al Santuario la onoriamo.

La salutiamo con una preghiera: “Dacci una mano

a superare la NCHIANATA PER GAGLIANO”.

Ci sentiamo stanchi, sudati ma “THE BEST”

Quando entriamo nella stazione della SUD-EST;

le MAGICHE BICICLETTE DEL CICLONE

le sistemiamo sul treno, in un vagone.

Immersa in questo avaro e splendido paesaggio

pensavo: quanta vita ha visto al suo passaggio

la littorina; tra terre assetate, pietre e le boscaglie

Ma qualcuno mi distoglie: siamo arrivati a Maglie.

Dal Capo a Bari, pensa: quanti paesi

L’amata ferrovia tiene coesi.

Saranno cent’anni, nemmeno li dimostra,

che tiene unita questa TERRA NOSTRA.

 

Franco Villani

Amati Giri Ciclici 17.02.2019

Le immagini sono state spostate nell’ARCHIVIO FOTO